Parete di Santa Caterina

Santa Caterina, altro punto di immersione noto per la presenza del relitto "Capitan Antonio", presenta anche una bellissima scogliera tutta da esplorare ad una bassa profondità tale da rendere questa immersione una delle più semplici praticabili in parete, al punto da essere indicata per la pratiche durante l'apprendimento e per i sub appena brevettati Open Water Diver. Il sito, visitabile partendo tranquillamente da terra, presenta già a partire dai 5, 6 metri di profondità, una parete ricca di Posidonia Oceanica e specie marine diffusissime nei nostri mari, come cernie, castagnole, paguri, ricci, spugne, polpi e diversi invertebrati.


Scheda Immersione

Località: Santa Caterina
Inizio immersione: da terra
profondità: 5mt - 12 mt
Tipo fondale: sabbioso con formazioni rocciose
Correnti: deboli e occasionali
Biologia marina: Posidonia, castagnole, cernie, ricci di mare, polpi, spugne
Percorso seguito: percorso di andata e ritorno seguendo il profilo del fondale
Difficoltà: molto facile